capelli corti uomo

Capelli corti uomo: ritorno al look vintage, riga laterale e ciuffo ribelle e non solo!

Stando a quanto avvistato di recente nelle passerelle moda internazionali e non solo, anche girovagando in città, i capelli corti uomo, come suggeriscono le ultimissime tendenze 2016 in fatto di moda e di stile, sembrano possedere quel “non so che” di vintage e di retrò, che riporta alla mente gli indimenticabili anni Cinquanta e Sessanta, il tutto rivisitato, come è facile dedurre, alla luce degli ultimissimi trend.

La riga laterale, per un look bon ton e sobrio sia al lavoro che alla sera; lo spettinato corto; l’effetto graduale; il ciuffo bombato e perché no, anche la maxi frangia o l’effetto sfrangiato, quasi a coprire gli occhi. Ecco, qui di seguito, alcuni esempi.

Capelli corti uomo: lisci con la “classica” riga di lato in stile anni Cinquanta oppure all’indietro

Stando ad alcuni hair stylist di successo, il taglio corto liscio con riga di lato è una delle tendenze più cool della primavera estate 2016. Si tratta di un taglio corto, bon ton. I capelli sono lisci e la riga, posta al lato e fissata con gel ( effetto bagnato, ma non effetto brillantina), è ben marcata e visibile. I capelli, poco bombati e leggermente mossi oppure lisci, possono essere valorizzati anche con la riga all’indietro. E la barba? Questo ritorno allo stile “classico” ed al buon gusto, fa sì a che discapito di quella “incolta” si punti adesso ad un look più “pulito”, essenziale e minimal. La riga laterale, dunque, è un classico rivisitato e piace e conquista perché garantisce un look ordinato in tutti i momenti della giornata, dalla mattinata in ufficio all’aperitivo con gli amici di sera.

Rasati ma… nel contempo voluminosi e con ciuffo mosso che accarezza la fronte oppure…

Ecco un’altra tendenza che ha già conquistato anche le star internazionali. Stiamo parlando dell’effetto “graduale”. I capelli sono corti o rasati a partire dal basso del capo, nella zona della nuca e man mano che si arriva alla parte alta della testa, ecco che appaiono più voluminosi, folti e bombati con ciuffo che può essere pettinato con estrema versatilità. E’ possibile optare, con questo taglio sia per un effetto un po’ selvaggio e scapigliato, sia per un look più essenziale e pulito, senza troppi… fronzoli!

Altre tendenze capelli corti uomo: frangia extralarge, look vissuto e naturale, caschetto anni Sessanta rivisitato secondo i trend contemporanei

Parlavamo del look anni Sessanta rivisitato in chiave contemporanea. Ed il caschetto “Beatles” ritorna a spopolare, ma lungi dall’essere ordinato e composto, diventa mosso, disordinato e spettinato. E chi pensa che la frangia appartenga unicamente al mondo femminile, si sbaglia di grosso, perché tra le ultime tendenze dell’hair look maschile ritroviamo proprio la frangia su taglio corto leggermente scalato. O ancora, è ritornata alla grande la frangia extralarge che quasi sembra coprire gli occhi. Il taglio minimal, invece, che quasi rasenta il rasato e con l’aggiunta dell’effetto pulito e ordinato della riga laterale “d’altri tempi”è ideale per chi ama sentirsi sobrio ed elegante, mentre chi ha i capelli ricci, può optare per un taglio corto ad effetto naturale e leggermente selvaggio.

Ed a proposito di naturalezza. Chi non ama gel e mousse e tagli costruiti, può sempre optare per un look completamente naturale e vissuto, con tagli apparentemente disordinati e ciuffi in libertà.

E voi, dopo questa piccola rassegna, per quale tendenza puntereste?

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.